REGISTRATI

Per ricevere le Newsletter personalizzate. >>

Marcegaglia RUMarcegaglia TurkeyMarcegaglia PolandMarcegaglia Do BrasilMarcegaglia UKMarcegaglia FranceMarcegaglia DeutschlandMarcegaglia IbericaMarcegaglia RomaniaMarcegaglia BuildtechFondazione Marcegaglia OnlusCorporate Golden Donor FAIMarcegaglia Steellife

Intertraffic Amsterdam: grande successo per la nuova nuova barriera integrata antirumore di sicurezza

Marzo 2014 - Si chiude con un'importante affluenza di pubblico allo stand la presenza di Marcegaglia a @Intertraffic 2014, la manifestazione di settore dedicata alle infrastrutture e sistemi per la sicurezza stradale. Marcegaglia è stata protagonista con la gamma di barriere che ha fatto conoscere in tutto il mondo il gruppo come sinonimo di sicurezza stradale. Barriere in acciaio, certificate e testate secondo i più rigorosi standard in conformità alle normative specifiche dei mercati di riferimento: guardrail per bordo laterale, bordo ponte e spartitraffico, componenti speciali ed accessori. Novità di quest'anno è la barriera integrata antirumore di sicurezza: una barriera in acciaio che consente di ottenere un sistema di protezione integrato o misto, in grado di realizzare contemporaneamente le funzioni di protezione di sicurezza (contenimento graduale e controllato dei veicoli leggeri, contenimento sicuro dei veicoli pesanti) e quelle di protezione antirumore con un ingombro di soli 74 cm. L’installazione di un’unica barriera antirumore integrata per bordo laterale consente infatti di evitare la doppia installazione “barriera di sicurezza + barriera antirumore tradizionale”, permettendo l’installazione diretta lungo il ciglio asfaltato. Questa caratteristica aumenta l’efficacia acustica a parità di altezza fuori terra della barriera oppure, a parità di abbattimento del rumore, consente altezze minori e un conseguente risparmio di materiale. Altra caratteristica pressoché unica è rappresentata dalla tipologia di fondazione: l’elevazione e la fondazione sono fornite da un unico montante con sezione IPE che viene vibroinfisso nel terreno, consentendo una velocità di avanzamento del cantiere ben superiore a quella prevista per l’installazione di barriere tradizionali (che prevedono, tra le altre operazioni, l’esecuzione di fondazioni su pali o micropali trivellati, la costruzione di plinti e cordoli o l’esecuzione di getti di calcestruzzo).

Share on:

<< HOME