REGISTRATI

Per ricevere le Newsletter personalizzate. >>

Marcegaglia RUMarcegaglia TurkeyMarcegaglia PolandMarcegaglia Do BrasilMarcegaglia UKMarcegaglia FranceMarcegaglia DeutschlandMarcegaglia IbericaMarcegaglia RomaniaMarcegaglia BuildtechFondazione Marcegaglia OnlusCorporate Golden Donor FAIMarcegaglia Steellife

Il presidente Marcegaglia anticipa il bilancio 2016

“Nel primo trimestre del 2017” ha dichiarato Antonio Marcegaglia “abbiamo registrato una crescita di volumi dell’1,1% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, ma a fronte di un aumento di fatturato del 31%, per effetto dell’elevato livello di prezzo, e di un mark up lordo prossimo al 10%. Pertanto non esito a definire positivo quest’avvio di anno. Ritengo che, fino all’estate, il 2017 si muoverà su livelli di miglioramento.”
Il presidente si è anche soffermato sui dati dell’anno passato, dando un’anticipazione del bilancio 2016 del gruppo: “Come Marcegaglia Steel nel 2016 abbiamo registrato una crescita dei volumi pari al 3,4%, per 5,2 milioni di tonnellate commercializzate, con un incremento particolare dell’area di business dedicata alle specialty, che raggruppa la divisione inossidabile e le barre trafilate.”
“L’acciaio zincato a caldo è stato il prodotto con la performance migliore, ma hanno performato in maniera positiva anche i piani”, ha proseguito il presidente. “Abbiamo pertanto ottenuto un risultato superiore alla media del consumo europeo, che si è assestata attorno al +2,2%. I ricavi hanno sostanzialmente tenuto, raggiungendo i 3,8 miliardi di euro come Marcegaglia Steel e i 4,1 miliardi di euro aggiungendo la parte diversificata del gruppo. Il margine operativo lordo è stato di 332 milioni di euro per Marcegaglia Steel, e sale a 360 milioni di euro se si considerano anche le altre divisioni del gruppo.”
Per concludere, Antonio Marcegaglia ha fatto una previsione sul bilancio 2017. “Mi aspetto un fatturato di gruppo di 5 miliardi di euro (+25% rispetto al 2016). L’aumento non è solo dovuto a volumi di vendita maggiori ma anche alla crescita dei prezzi.”    

Share on:

<< HOME