logo Marcegaglia

Antonio Marcegaglia: nessuna invasione di acciaio inossidabile dall’Indonesia

Il Presidente e CEO Antonio Marcegaglia ha inviato una lettera al presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani e per conoscenza al presidente uscente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker per chiarire le dinamiche di import dei coils inossidabili.
La lettera nasce in risposta a quanto scritto lo scorso 27 marzo da Antonio Tajani alla Commissione Europea, in cui si denunciavano aumenti anomali di acciaio inossidabile in arrivo in UE dall’Indonesia.
“La domanda di coils in acciaio inossidabile è recentemente cresciuta e si prevede un ulteriore aumento del 3-5% nei prossimi anni”, scrive Antonio Marcegaglia. “È evidente che limitare le importazioni nell’UE di coils neri laminati a caldo in acciaio inossidabile metterebbe a rischio la redditività del nostro business nell’acciaio inossidabile.”
“Marcegaglia acquista regolarmente coils neri in acciaio inossidabile dall’unico produttore dell’Unione che dispone di capacità di riserva per questo prodotto, ossia AST - Acciai Speciali Terni”, continua il Presidente. “AST è il principale fornitore di Marcegaglia che, da parte sua, è di gran lunga il principale cliente di AST. Tuttavia, tali volumi costituiscono circa un terzo del fabbisogno di Marcegaglia. La nostra azienda, infatti, rappresenta quasi il 90% delle importazioni totali di coils neri nell'UE e il 60% delle importazioni di coils laminati a caldo.”
La lettera spiega come i dati sulle importazioni debbano essere valutati nel loro complesso: la crescita di 33.000 tonnellate di materiale arrivato dall’Indonesia nei primi 5 mesi del 2019 è bilanciata da un calo di 16.000 tonnellate dalla Cina e 24.000 tonnellate dagli USA. Complessivamente, quindi, le importazioni totali di coils laminati a caldo in acciaio inossidabile sono diminuite del 10% rispetto al 2018.
“Una limitazione delle importazioni di coils laminati a caldo in acciaio inossidabile da paesi terzi, in particolare dall’Indonesia, non aiuterebbe l’industria siderurgica dell’Unione, danneggiando al contempo gli interessi di un grande operatore europeo come Marcegaglia”, conclude il Presidente. “Sono pienamente fiducioso che la Commissione riesaminerà le misure esistenti e terrà in debito conto le questioni specifiche di cui sopra.”
Leggi qui la lettera integrale:
 Lettera ad Antonio Tajani Presidente Parlamento Europeo

Share on:

<< HOME